INFANZIA E PRIMARIA A CONCORSO AMMESSI I DIPLOMATI ANTE 2002

Via libera a 16.959 assunzioni. Possibile la preselezione.

Via libera del Governo al Concorso a cattedre nella Scuola dell’Infanzia e nella Primaria. Nella Gazzetta Ufficiale 167 del 18 luglio scorso è stata pubblicata l’autorizzazione del Presidente del Consiglio al Ministero dell’Istruzione per avviare, per il biennio scolastico 2020/2022, le procedure concorsuali per il reclutamento di 16.959 posti di personale docente della Scuola dell’Infanzia e Primaria, di cui 10.624 per l’anno scolastico 2020/2021 e 6.335 per l’anno scolastico 2021/2022.

Possono partecipare i laureati in Scienza della formazione primaria ed i candidati in possesso del diploma magistrale abilitante o diploma sperimentale ad indirizzo linguistico, conseguito presso gli ex istituti magistrali, diploma socio-psico-pedagogico conseguiti comunque entro l’anno scolastico 2001/2002.

Per le procedure per i posti di Sostegno su Infanzia e Primaria è richiesto, inoltre, il possesso del titolo di specializzazione sul Sostegno o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

Prova preselettiva computer-based. Prova scritta in 180 minuti su tre quesiti:

  1. Sulle materie oggetto d’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria;
  2. Su materie culturali e professionali;
  3. 8 quesiti a risposta chiusa di accertamento della conoscenza della lingua inglese di livello B2.

Per maggiore completezza consultare l’allegato A sui programmi dettagliati, anche per il Sostegno.

Preside Mario Iacomino