L’AMMISSIONE AL TFA SOSTEGNO 2018/19: VI ILLUSTRIAMO LA PROCEDURA!

È stata quasi del tutto completata la pubblicazione dei bandi per accedere al TFA sostegno IV ciclo. Di seguito l’elencano dei bandi finora pubblicati (da nord a sud) con le relative scadenze:

La fase preselettiva si svolgerà su scala nazionale nelle giornate del 15 e del 16 aprile 2019.

Le prove scritte ed orali, invece, seguiranno il calendario stabilito da ogni singolo ateneo. Anche la valutazione dei titoli verrà effettuata secondo i criteri contenuti nei Bandi delle Università coinvolte.

Vi riassumiamo l’iter che l’aspirante docente di sostegno dovrà percorrere per l’ammissione.

Vale la pena di ripetere i requisiti necessari:

  • diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 per Infanzia e Primaria;
  • laurea abilitante in Scienze della formazione primaria per Infanzia e/o Primaria;
  • abilitazione ad una specifica classe di concorso per la Secondaria di I e II Grado;
  • laurea specialistica/magistrale + 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche per la Secondaria di I e II grado (la laurea deve permette di accedere ad una classe di concorso, il che significa che devono essere stati completati anche gli eventuali insegnamenti integrativi);
  • diploma tecnico/professionale ITP per la Secondaria di II Grado.

FASE PRELIMINARE

Il test preselettivo si articola in n. 60 quesiti a risposta multipla, dei quali almeno n. 20 inerenti le competenze linguistiche e la comprensione del testo in lingua italiana. Per ogni quesito il candidato sceglie solo una delle 5 opzioni di risposta. In caso di risposta corretta, il punteggio è pari a 0,5; se, invece, la risposta è errata, il punteggio è 0.

Il test dovrà essere eseguito in 120 minuti (2 ore). Ai sensi dell’art. 4, comma 3, del decreto n. 92/2019, non è stabilito un punteggio minimo per superare il test preselettivo.

Sono ammessi alla prova scritta il doppio dei posti disponibili, secondo la graduatoria stilata in base al punteggio conseguito.

QUANDO LE PROVE SCRITTE?

Lo stabiliscono le Università con il bando. Molte a fine aprile, altre a maggio.

Alcune date pervenute:

  • Università della Calabria: 26 aprile (Infanzia e Primaria); 27 aprile (Secondaria I e II Grado)
  • Università del Salento: 29 aprile (Infanzia e Primaria); 30 aprile (Secondaria I e II Grado)
  • Università di Firenze: 7 maggio
  • Università Milano Bicocca: 6 maggio (Infanzia e Primaria); 7 maggio (Secondaria I e II Grado)
  • Università di Bari: 16 maggio (Infanzia e Primaria); 17 maggio (Secondaria I e II Grado)

La prova scritta si intende superata con un punteggio minimo di 21/30.

CHE COSA STUDIARE?

In linea con il DM del 30/09/2011, sia la prova preselettiva che la prova scritta verificheranno le seguenti competenze:

  • competenze socio-psico-pedagogiche, diversificate per grado di istruzione;
  • competenze in materia di intelligenza emotiva;
  • competenze su creatività e pensiero divergente;
  • competenze organizzative sull’autonomia scolastica, con riferimenti giuridici.

La prova orale verterà sui contenuti della prova scritta, con l’aggiunta di spiegazioni motivazionali da parte dell’aspirante. L’orale viene superato se si raggiunge il punteggio minimo di 21/30.

I titoli, pari ad un massimo di 10 punti, saranno assegnati in base ai titoli culturali ed all’eventuale servizio prestato.