PERSONALE ATA: VALUTAZIONE SERVIZIO CIVILE E GARANZIA GIOVANI

In vista dell’aggiornamento del punteggio nella graduatoria di 3^ fascia vorrei sapere esattamente come si valuta il servizio civile e quello di garanzia giovani. Grazie mille!

Patricelli Marco

Risposta:

Per Garanzia giovani il servizio da valutare è solo quello prestato alle dirette dipendenze delle Amministrazioni Statali o EE.LL. In altre parole, si tratta del servizio che determina un rapporto di lavoro mediante la stipula di contratti sottoscritti ai sensi di specifiche norme contrattuali del CCNL dei richiamati comparti.

Questo significa che per poter valutare il servizio di “garanzia giovani” è necessario accertare la natura giuridica del contratto e la specificità contrattuale del CCNL.

Per il servizio civile non ci sono dubbi: è valutabile.

Il periodo di servizio civile prestato è valutato nei pubblici concorsi con le stesse modalità e lo stesso valore del servizio prestato presso gli Enti Pubblici.

Pertanto non può non essere valutato come servizio prestato alle dirette dipendenze di Amministrazioni Statali.

Ad esempio Poniamo il caso di un’aspirante collaboratrice scolastica iscritta nelle graduatorie di terza fascia ATA, con una parte di punteggio che deriva dal conseguimento di diploma di maturità con la votazione massima e una parte derivante dallo svolgimento del servizio civile nazionale. In caso di nuova esperienza di servizio civile con garanzia giovani, quando nel 2021 vi sarà l’aggiornamento delle graduatorie, questo secondo anno di servizio civile potrà essere utilizzato come punteggio.